Tecnologia Struto

Il sistema Struto è unico per la produzione dei tessuti non tessuti, avendo le fibre poste perpendicolarmente, il tessuto di fibre dimostra una miglior resistenza alla compressione ed un ottimo ritorno alla forma originale dopo il carico. Il coefficiente della deformazione elastica ottenuto con questo tipo di tecnologia è molto più alto rispetto alle schiume di poliuretano oppure di tessuti standard con le fibre poste in modo orizzontale.

La tecnologia Struto migliora in modo determinante le proprietà filtranti dei tessuti non tessuti. Il vantaggio di questo processo di produzione è una superficie di filtrazione estesa, alta separabilità ed assorbimento rispetto agli altri materiali classici. La struttura Struto è estremamente ordinata che permette di trattenere le particelle anche se l’aria passa senza la resistenza attraverso il filtro. Questo porta ad un’alta capacità di assorbimento e la perdita di pressione molto bassa.

Technologie Struto Detail

Vantaggi principali:

  • Migliori caratteristiche funzionali – volume, resistenza alla compressione, buon valore di ritorno alla forma originale dopo un carico, isolamento termico, capacità ammorbidente
  • Per ottenere caratteristiche paragonabili alle altre fibre è sufficiente utilizzare una quantità minore di materiale.
  • Possibilità di lavorazione di tutti i tipi di fibre, incluse quelle riciclate, di materiali naturali o sintetici
  • Facilmente riciclabile con buone caratteristiche igieniche rispetto, per esempio, alla schiuma di poliuretano

Tecnologia della coesione termica

La tecnologia della coesione termica si basa sulla cardatura e sulla coesione termica delle fibre tessili. Durante la coesione ad aria calda viene generalmente lavorato uno strato di fibre preparato da una miscela di fibre agglomeranti e quelle di base. Lo strato di fibre con l’agglomerante passa attraverso la camera di fusione ad aria calda. Quando l’agglomerante si fonde crea i legami tra le fibre. Con la tecnologia della coesione ad aria calda è possibile fissare quasi tutti i tipi di fibre base.

Tecnologia dell’agugliatura

L’agugliatura è uno dei più antichi e finora i più utilizzati processi per dare consistenza ai vari strati di fibre sovrapposti. È stato sviluppato nel secolo scorso per sostituire la feltrificazione.

Il principio dell’agugliatura è la penetrazione di una parte delle fibre trascinate verticalmente dal moto degli aghi. Durante l’agugliatura si riduce, anche sensibilmente, lo spessore del materasso di fibre, modificando la direzione di tutte le fibre e di conseguenza si modifica anche la lunghezza e lo spessore del prodotto.

Il grado di compattezza è correlato al numero di inserimenti degli aghi su un’unità di superficie. La produzione del macchinario dipende dal numero di aghi nella fila e dalla sua frequenza di perforazione. La forza che agisce su ogni singolo ago durante il passaggio può essere anche molto alta – fino ai 10 N.

Tecnologia ad ultrasuoni

Le saldatrici ad ultrasuoni sono state sviluppate per sostituire le classiche cuciture con il filo. Vengono impiegate per legare vari tipi di strati tessili oppure per la loro saldatura.

I principali vantaggi sono:

  • alta velocità di produzione
  • utilizzo di materiale termoplastico di base anche come adesivo